, , ,
 

 Benvenuti

Segui il link per scaricare il testo, la traduzione e il commento della prova d’Esame 2013.

La parola del mese

Maestro

Il termine italiano maestro deriva da una contrazione del latino magistrum, accusativo di magister. Questo nome condivide la stessa radice dell’aggettivo magnus “grande” e dell’avverbio magis “di più”, da cui probabilmente deriva, con l’aggiunta del suffisso –ter che indica un confronto o opposizione tra due entità (cfr. lat. alter “l’altro fra due”, neuter “né uno, né l’altro” ecc…), a cui corrispondono il greco teros e il sanscrito tara. Originariamente indicava quindi “il più forte”, “il maggiore”, poi genericamente il “capo” in senso politico e religioso (il Prefetto, il Governatore, il Capo di collegi ecc…). Successivamente, il termine si specializzò, da un lato, nel significato di “esperto di una particolare disciplina” (cfr. magister artis ingenique “maestro d’arte e d’ingegno”), dall’altro nel significato di “precettore di discepoli” e quindi più in generale di “insegnante” (celebre la locuzione historia magistra vitae “la storia è maestra di vita”). Nell’italiano contemporaneo il termine indica una persona che eccelle a tal punto in una determinata disciplina da poterla insegnare ad altri e, più specificamente, un insegnante di scuola elementare. “Maestro” (abbreviato M. o M°) è anche il titolo attribuito ai musicisti professionisti che abbiano ottenuto un riconoscimento ufficiale, oltre ad indicare, come in latino, un esperto, soprattutto nelle arti e nei mestieri del passato (cfr. maestro di bottega, maestro di cappella ecc…). Il termine ha riscontri in molte lingue europee con slittamenti più o meno evidenti di significato: ingl. master “comandante”, fr. maître “padrone”, sp. maestro, port. mestre rum. maestru pol. mistrz “esperto".

Consulta l’archivio delle parole »

ClassicaMente raccoglie le risorse pensate per lo studio della lingua e della letteratura greca e latina. Il portale ti propone una vasta scelta di approfondimenti, percorsi ed esercitazioni calibrati sul tuo livello scolastico (biennio e triennio), per conciliare la classicità con approcci e strumenti propri della modernità.

Scegli l’area di tuo interesse cliccando sui riquadri del menu a sinistra. In ogni sezione potrai trovare:

  • percorsi interdisciplinari in PowerPoint e in .pdf;
  • versioni guidate;
  • esercizi interattivi – ZTE.