, , ,

 La teoria dell’evoluzione è tutta online

Pikaia, il portale dell'evoluzione, in collaborazione con il servizio e-learning dell'Università di Milano Bicocca, ha messo a punto un corso di base online sulla teoria dell'evoluzione utile per dare agli insegnanti elementi di conoscenza sui fondamenti teorici e sulle più aggiornate conoscenze scientifiche in materia di evoluzione e spunti di didattica utilizzabili in classe.

Il percorso, come spiega nell'introduzione Telmo Pievani, filosofo della scienza dell'Università di Milano Bicocca e uno dei fondatori di Pikaia, segue un filo conduttore esplicito: la teoria evoluzionistica neodarwiniana «ha una struttura coerente e riconoscibile, un'architettura pluralista che ne ha accresciuto il potere esplicativo e predittivo.»

Nel corso vengono discussi i quattro meccanismi fondamentali del cambiamento evolutivo: mutazioni e ricombinazioni genetiche; selezione naturale; deriva genetica, speciazione, migrazione; processi su larga scala, come le estinzioni di massa e gli avvicendamenti di specie. Sezioni specifiche sono dedicate alle prove empiriche, alle sorgenti di variazione, alla selezione naturale e all'origine delle specie.

Ci sono numerose schede didattiche utilizzabili in classe per discutere in modo aperto con gli studenti. Le schede sono pensate come strumento di ricerca che, attraverso esempi contestualizzati, aiutino la classe a ragionare e a porsi domande sui meccanismi evolutivi. Le schede partono sempre da disegni e schemi che possono essere inglobati in una presentazione LIM con cui poi interagire direttamente assieme agli studenti.

Il percorso include anche una lista di consigli di lettura e di link utili ad approfondire.

Una avvertenza necessaria: gli strumenti di navigazione proposti (icone stilizzate in alto a sinistra) non funzionano molto bene. Per utilizzare bene tutti i contenuti del percorso, andate avanti e indietro usando le frecce del vostro browser o cliccate direttamente sulle voci del menù a sinistra che portano direttamente alle varie pagine.

Comments are closed.