, , ,
 
MyZanichelli - la tua chiave digitale. Registrati per accedere alle risorse online di Zanichelli Editore

 Tutti i cieli dell’universo

Un planetario virtuale per vedere tutti i cieli del mondo, anzi, dell'universo. Anche viaggiando indietro nel tempo. Tutto questo è Stellarium, un software open source con licenza GNU pensato principalmente per la didattica. Esiste per i sistemi operativi Linux, Windows e MacOS. Scaricabile facilmente dal sito www.stellarium.org il programma simula un vero e proprio planetario. Sono disponibili diverse lingue per i comandi, fra cui l'italiano; di default è impostato l'inglese. La località di partenza all'apertura del programma è Parigi, ma poi basta decidere il luogo della terra di cui si vuole vedere il cielo e si è immediatamente catapultati nel punto esatto individuato dalle coordinate inserite.

Sullo schermo comparirà esattamente il cielo nell'ora esatta, vedendo in tempo reale gli astri che sovrastano il cielo della località scelta. Come vedere il cielo stellato se nella località prescelta è giorno? Selezionando il tasto "Atmosphere" (o cliccando il pulsante "A" sulla tastiera), si vede immediatamente il cielo non abbagliato dalla luce del Sole. Un'altra possibilità è quella di velocizzare lo scorrere del tempo, anticipando così l'arrivo del buio che consente di vedere il cielo notturno. Inoltre, è possibile selezionare la griglia equatoriale, quella azimutale, decidere se vedere o no il terreno, selezionare le costellazioni. Molto suggestivo è anche il poter impostare nella ricerca un giorno già trascorso, ricreando un cielo del passato: per esempio, quali stelle c'erano in cielo il giorno in cui siamo nati? Si possono cercare anche nuove località oltre a quelle già proposte dal programma: basta solo inserirne le coordinate. Un altro parametro che può essere impostato è l'altitudine. Il software dà la possibilità anche di impostare località su altre stelle o altri pianeti e vedere il cielo anche dal loro punto di vista.

Il software Stellarium contiene un enorme database di contenuti astronomici. il progetto è stato lanciato nel 2001. Continuamente aggiornato, il 10 marzo scorso è uscita la nuova versione del programma. Il progetto è coordinato da Fabién Chereau. Gli sviluppatori che lavorano al programma sono Matthew Gates, Bogdan Marinov, Alexander Wolf, Timoty Reaves, Guillaume Chereau e Georg Zotti. A questo indirizzo è possibile scaricare anche il manuale d'istruzioni per l'uso del software. Buon viaggio stellare!

 

(Crediti immagine: screenshot di Stellarium tratto da Wikipedia)

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.


I Campo contrassegnati da * (asterisco) sono obbligatori