, , ,

 Follow your Curiosity

8 ottobre 2012
 
Dopo aver viaggiato per otto mesi, e tenuto il mondo col fiato sospeso per sette lunghissimi minuti di atterraggio, il 6 agosto scorso il rover Curiosity della NASA ha toccato il suolo di Marte (qui il video con la discesa, filmato dalla sonda stessa, e un’animazione che spiega come Curiosity riesce a comunicare con gli scienziati).
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA ha creato un blog di cronache marziane e un sito web, “Follow your Curiosity”, per seguire il rover nell’esplorazione di Marte. Il sito contiene, fra l’altro, due belle animazioni che spiegano le difficoltà del viaggio verso il pianeta rosso (ma è davvero rosso?) e delle manovre di “ammartaggio”.
La missione Mars Science Laboratory, illustrata in questo video, si propone di studiare la composizione chimica, la geologia e il clima di Marte. Allo scopo, il rover trasporta strumenti scientifici che gli permetteranno di raccogliere e analizzare campioni di roccia e di terreno.
Fra le primissime scoperte di Curiosity, le tracce di un fiume marziano (qui la press release della NASA). Per altre sorprese, è proprio il caso di dirlo, Follow your Curiosity.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.


I Campo contrassegnati da * (asterisco) sono obbligatori