, , ,

 I Preraffaelliti come Avanguardia vittoriana

 

Più di 150 opere che abbracciano media differenti – pittura, scultura, fotografia, arti applicate – e una provocazione: i Preraffaelliti sono stati un movimento di avanguardia?

Si conclude il prossimo 13 gennaio la mostra Pre-Raphaelites: Victorian Avant-Garde che la Tate Britain di Londra ha dedicato al primo movimento artistico britannico dell'età contemporanea. L'interesse per la natura e per la bellezza, ma anche l'attenzione a temi sociali e a istanze democratiche caratterizza l'opera di artisti spesso relegati nello spazio dell'anacronismo nostalgico. 
Per indagare i Preraffaelliti in profondità il museo ha preparato preziose risorse curatoriali e didattiche di cui vi presentiamo di seguito una selezione: 

 

Approfondimenti e attività: teachers' packs 

1. Pre-Raphaelite vision: Truth to Nature
Presenta in generale il movimento dei Preraffaelliti focalizzando alcune tematiche fondamentali tra cui spicca il rapporto con la natura. Le attività sono pensate come discussioni di gruppo ed è consigliata la collaborazione con materie scientifiche come storia naturale, geologia, biologia. 

Victorian artists responded to the changes affecting them by documenting their world minutely, drawing on their knowledge of science as well as their spiritual feelings. 

Clicca qui per scaricare il pdf. 


2. Millais
Interamente dedicato a uno degli esponenti più noti del movimento, John Everett Millais, presenta la descrizione dettagliata di alcune delle sue opere con relative attività didattiche. 

Millais’s work has had a huge impact on how we perceive Victorian culture today and by engaging with the ideas of gender, childhood, nationalism and artistic commercialisation within it we can explore a range of contemporary issues. 

Clicca qui per scaricare il pdf. 

 

Nota all'uso: come sempre, le risorse didattiche che i musei preparano in occasione di specifiche mostre sono progettate per gli insegnanti che vogliono organizzare una visita. Troverete quindi riferimenti poco significativi per chi non si trova all'interno del museo. Nonostante questo presentano descrizioni, approfondimenti e spunti didattici utili anche a chi voglia organizzare una lezione in classe. 

In più: non essendo presente l'opera forse più celebre, Ophelia, vi consigliamo un ulteriore approfondimento nella pagina ad essa dedicata all'interno del sito web. 
Clicca qui .

 

 

Video 
Per esercitare la comprensione orale e la corretta pronuncia dei vocaboli consigliamo come al solito anche una risorsa multimediale. Il video in questione è la descrizione di una tra le opere in mostra: Work di Fox Madows Brown. 

Nell'analizzare singolarmente molti dei personaggi illustrati e l'intero assetto compositivo, il curatore sottolinea e dimostra la spinta democratica di un dipinto che definisce visually and political radical. 
Per vedere il video clicca qui. 

 

nota: il video non presenta trascrizione del testo. E' presente anche all'interno del canale Youtube del museo.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.


I Campo contrassegnati da * (asterisco) sono obbligatori