, , ,
 
MyZanichelli - la tua chiave digitale. Registrati per accedere alle risorse online di Zanichelli Editore
Clicca due volte su una parola per cercarla nei DIZIONARI ZANICHELLI

 Benvenuti

NEWS

Associazione Elève è felice di presentare il Convegno "Disabilità intellettive, BES: quale educazione speciale?" che si terrà a Bologna, il 18 ottobre 2014 presso CNR Area della ricerca, via Gobetti 101.

Tutte le informazioni su come iscriversi e come raggiungere il luogo dell'evento sono nell'invito scaricabile.

 
E’ in corso di realizzazione un progetto che prevede l’ideazione e la diffusione di materiali per l’educazione degli allievi con disabilità intellettiva presenti nelle scuole.

Gli autori, i collaboratori e i revisori dei materiali via via costruiti, appartengono al mondo della scuola e al mondo della neuropsichiatria infantile.
 
Le esercitazioni per gli allievi sono sempre proposte in forma molto concreta.
 
 
 
Arpinati, Tasso
 
EDUCAZIONE speciale 1:
percezione sensoriale, attenzione e memoria
 
Il volume è diviso in due parti:
 
  • la prima è dedicata al consolidamento e sviluppo delle capacità percettive: vista, udito, tatto,  olfatto e gusto
  • la seconda parte presenta attività per l’attenzione e la memoria
   
Arpinati, Posar, Tasso
 
EDUCAZIONE speciale 2: comunicazione e linguaggio
 
Il volume è diviso in due parti:
 
  • comunicare con le immagini (un primo approccio alla Comunicazione Aumentativa Alternativa – CAA)
  • comunicare con il linguaggio (un primo approccio al parlare, leggere, scrivere)
   
Arpinati, Monetti, Posar, Tasso
 
EDUCAZIONE speciale 3: abilità cognitive e competenze linguistiche
 
Il volume è diviso in 5 parti:
 
  1. Abilità cognitive e il mondo che ci circonda;
  2. Sviluppo delle abilità linguistiche: la frase nome e verbo;
  3. Abilità cognitive: padroneggiare il tempo e le sue rappresentazioni;
  4. Abilità cognitive: dare ordine al mondo
  5. Sviluppo delle abilità linguistiche: la frase nome, verbo, aggettivo.
 
L’ambizione dei volumi sopra indicati è quella di proporre materiali e strumenti che ciascun docente saprà calibrare sulle esigenze specifiche dell’allievo con disabilità
 
 

NEWS

Da leggere: